Home > Senza categoria > Il Grande Blek

Il Grande Blek

2 Gennaio 2006


Un immagine colorata a mano a ricordo di un fumetto “a striscia” degli anni sessanta del secolo scorso: un albo di 32 pagine, più copertina, in formato 8×17 cm. che usciva a cadenza settimanale per pochi soldini, lire 20. Il Grande Blek, accompagnato da Roddy e dal professor Occultis, è un trapper che lotta per la giustizia e la libertà nel Nord-America di inizio Ottocento, opponendosi in tutti i modi alla dominazione inglese (le Giubbe Rosse). Fra i suoi avversari il tene-broso “pipistrello”, col volto sempre coperto da un cappuccio.
Noto anche come ” Blek Macigno “, per la sua forza prodigiosa, nasce dalla EsseGesse (Sinchetto, Guzzon, Sartoris) nel 1954. Blek è un eroe coraggioso e leale che ci faceva giocare (e crescere) ai ?trapper? contro i colonialisti inglesi sulle ?banche? dell?Adige. Una lettura educativa perché, parafrasando il pedagogista Fernando Savater: “Chi ha letto Sandokan o il grande Blek, da grande non diventerà mai nè un reazionario, nè un leghista”.

Riferimenti: il Grande Blek

Categorie:Senza categoria Tag: ,
I commenti sono chiusi.